News

Macroarea Under 14

Si conclude oggi il weekend di macroarea per i nostri under 14 con in ballo la qualificazione alle fasi finali nazionali.

Sabato arriva una bella vittoria contro Tecariba (squadra che ha vinto il titolo regionale nel Lazio), superato con il punteggio di 2-1.
Nel primo singolare Nicola Spada (3.2) ha vinto contro Filippo Catalano (2.7) con il punteggio di 46 75 63.
Mattia Lauri (3.4) ha perso contro Federico Sala (3.3) per 16 26.
Nel doppio i nostri ragazzi Nicola e Mattia si imponevano contro Filippo e Federico con il risultato di 76 63.
Domenica, invece, nella semifinale arriva purtroppo una sconfitta.
Mattia Lauri (3.3) ha battuto Francesco Mei (3.2) dopo una battaglia di più di tre ore, 61 67 64.
Nicola Spada (3.2) si è arreso dopo 4 ore di gioco sotto il sole cocente a Federico De Matteo (2.8) per 63 36 46.
Decisivo anche sta volta il doppio, dove i ragazzi hanno perso 63 63 con il nostro Nicola Spada che ha dovuto interrompere più volte il gioco chiedendo medical time- out.
Bravissimi comunque per la loro prestazione e forza Tc Napoli!

Nicola Spada campione a Brunico

Vittoria del nostro atleta Nicola Spada nel ×TENNIS TROPHY FITP KINDER JOY OF MOVING di Brunico.
Nei quarti di finale ha superato Pietro Ucci classificato 3.5 per 62 61, in semifinale ha battuto Federico Madera classificato 3.4 con il punteggio di 62 61 ed in finale ha conquistato il torneo contro Tansi Tobia classificato 4.1 vincendo 61 40 rit.
Bravo il nostro Nicola e forza Tennis Club Napoli.

Campionati a squadre under 14

Nelle giornate del 2, 3 e 4 giugno si è svolta, sui campi del tennis Poseidon di Torre del Greco, la Final Four dei campionati a squadre Under 14 maschile 2023 dove si affrontavano, oltre la squadra del Tc Napoli, composta da Nicola Spada, Mattia Lauri e Alfonso Pennelli (seguita dal maestro Antonio Izzo), le squadre del Tc Poseidon, dell’Asd 2000 e dell’Olimpo Tennis Irpinia.
Nella prima giornata i nostri atleti hanno sfiorato il colpaccio avendo (dopo la vittoria di Nicola Spada per 75 62 contro il più quotato Federico De Matteo nel primo singolare) avuto 2 match points nel secondo singolare di Mattia Lauri contro Francesco Mei nel super tb del terzo set, perso solo per 11-9.
Occasione che ci avrebbe consegnato il titolo regionale.
Il risultato delle tre giornate di gara hanno invece portato il Tc Poseidon al primo posto mentre il tennis Napoli, l’Asd 2000 ed il Tennis Irpinia hanno chiuso con una vittoria a testa creando la composizione di un tabellone aggiuntivo di doppi di spareggio per stabilire il secondo, terzo e quarto posto nella classifica finale.
Visto che la qualificazione alla macroarea di settembre è da regolamento prevista per 3 squadre, seguendo le carte federali il giudice arbitro ha posizionato il tennis Napoli e l’Asd 2000 contro in un primo doppio di spareggio fondamentale per la qualificazione alla fase di macroarea mentre il tennis Irpinia attendeva già in finale per il doppio che attribuiva il secondo e terzo posto.
I nostri Nicola Spada e Lauri Mattia, lunedì 5 giugno alle ore 14, entravano in campo contro Marcello Longano ed Enrico Cri Cri imponendosi contro questi ultimi per 76 75.
Vinto il primo doppio e conquistata la qualificazione alla fase di macroarea di settembre, si rientrava in campo contro il tennis Irpinia dove Nicola Spada e Mattia Lauri vincevano 75 64 contro Antonio Puzio e Emanuele Castagnozzi aggiudicandosi il secondo posto nella classifica finale.
Complimenti al meritatissimo risultato conquistato dai nostri ragazzi ed in bocca al lupo per la macroarea di settembre 2023.
Forza Tc Napoli!

Piccoli campioni crescono

Ottimo torneo dei nostri piccoli atleti giocato al Cus napoli nella settimana dal 22 al 28 maggio.
Nella tappa del trofeo Kinder il nostro atleta Marco Ruggiero ha raggiunto la finale nella categoria dei nati nel 2012 battendo nei quarti Michele Gentile classificato 4.4 con il punteggio di 75 62 e superando in semifinale, dopo una battaglia estenuante, il validissimo avversario Giulio Bonadias classifica 4.4 e testa di serie numero 1 del torneo per 36 75 10-8. Si è arreso solo in finale con il punteggio di 61 63 contro Vincenzo Stingo sempre classificato 4.4.
La nostra atleta Greta Panzeri ha conquistato il titolo nel torneo delle nate nel 2013 battendo in semifinale Silvia Mellucci per 63 60 e vincendo in finale contro Sara Restucci con il punteggio di 63 75.
Inoltre da ricordare la finale, nella settimana precedente, di Greta nei campionati individuali regionali under 10 femminili, persa contro la sua solita rivale e coetanea Chiara Lanzillo con il punteggio di 62 63.

Ultime dai campi

In questi primi 20 giorni di maggio il Tennis Club Napoli ha ottenute importanti risultati nelle competizioni a squadre.
Lasciamo per un momento da parte il team della B2, che dopo il pareggio alla prima giornata, non è sceso in campo a Catania per la seconda a causa di motivi extratennistici.
In serie D1 i ragazzi del nostro gruppo dell’agonistica conquistavano una fondamentale vittoria per la permanenza nella suddetta serie battendo fuori casa contro i più quotati giocatori del Tc San Marco di Scisciano.
In singolare vincevano le prime due partite i nostri giovani Nicolò Iavicoli e Lorenzo De Luca, mentre perdevano Valerio Coppola e Mattia Lauri.
Nel doppio decisivo Nicolò Iavicoli e Lorenzo De Luca si imponevano per 75 61 contro la coppia più quota formata da Pelella (3.3) e Muccio (3.3), garantendo quasi matematicamente la permanenza nella suddetta serie della nostra squadra per l’anno 2024.
In serie C Femminile le ragazze, seguite dalla nostra Chiara Petrazzuolo (capitano/giocatrice) hanno vinto domenica mattina sui nostri campi l’incontro di play-out contro l’Asd 2000 portandosi in vantaggio per 2 a 0 con i primi due singolari vinti da Chiara Petrazzuolo e Romana Tabak, mentre perdeva il suo singolare il nostro vivaio Kyra Sansone contro Morgana Perna. Sul punteggio di 2 ad 1 in nostro favore scendevano in campo Romana Tabak e Ludovica Amarelli che venivano battute , dopo una lunghissima battaglia , 10-4 al super tb da Perna-Minguzzi.
Nel doppio di spareggio Chiara Petrazzuolo e Kyra Sansone si imponevano con il punteggio di 76 62 sulla coppia Perna-Minguzzi aggiudicandosi così la permanenza nella serie per l’anno 2024.
Intanto questa settimana si svolgeranno i campionati individuali giovanili che vedranno impegnati tutti i nostri atleti agonisti, con un impegno importantissimo per la squadra under 14 maschile composta da Nicola Spada, Mattia Lauri ed Alfonso Pennelli che il 30 maggio si giocheranno in casa, contro il Tc Ercole, la qualificazione alle Final four regionali.

Esordio squadra B2

Termina con un pareggio il primo incontro odierno dei nostri ragazzi impegnati in casa nella serie B2 contro il Match Ball Siracusa.

3-3 il parziale finale con i punti per i nostri portati a casa in singolare da Pietro Manola, Lorenzo Peluso e in doppio dalla coppia Di Nocera/Manola.
Sconfitti invece in singolare Marco Zotti e Riccardo Di Nocera, ed in doppio la coppia Zotti/Peluso.

Risultati 18-19 marzo 2023

Concluso il primo weekend di gare a squadre per le nostre squadre di serie C e over 45 nel campionato veterani.

La selezione impegnata in serie C esce sconfitta dai campi del Tc De Mita per 5 a 1. Ecco i parziali:
GUARINO ANTONIO batte ABBAGNANO TRIONE GIOVANNI 75 63
GUIDA GIANLUCA batte SANGES MARCO 62 64
CENTONZE-POSTIGLIONE battono GUIDA-DELLA PIETRA 64 62
CARENZA-GUARINO battono AVINO-ABBAGNANO TRIONE 62 61
DELLA PIETRA VINCENZO batte MARIOTTINO VITTORIO 62 60
CARENZA FRANCESCO batte AVINO DAVIDE 61 61

Tra gli over 45 esordio amaro per la squadra C in trasferta al Tc Capri e sconfitta per 2 a 1.
Ecco i parziali:
FARACE DOMENICO batte RICCIO MASSIMO 60 61
PENNELLI MARIO batte VUOTTO MASSIMO 46 62 10-8
FARACE-STAIANO battono PENNELLI-D’ANGELO 62 63

Torneo sociale 2023

Sono aperte le iscrizioni per il torneo sociale 2023 in segreteria o contattando il maestro Angelo Chiaiese.

Previsti tabelloni per singolare maschile, femminile, doppio maschile e misto.

Vittoria al meglio dei tre set con super tie break finale a 10 e formula senza vantaggi sul 40 pari.

Ciao Eddy

Il nostro tennis senza Eddy oggi sembra vuoto, senza allegria, senza parole. Le brutte notizie viaggiano troppo veloci, vigliacche. Ti prendono allo stomaco, alla gola e forse scrivere adesso è il modo migliore per combattere il dolore per un amico che se ne è andato per sempre. Eddy al Tennis Club Napoli era parte di noi, di una comunità di tennisti, di appassionati, di giocherelloni innamorati dello sport. Eddy aveva un radar che nessuno di noi ha mai avuto: sapeva intercettare il tennis in tutte le sue forme. Lo faceva prima di tutti, anche dei giornalisti. Un torneo non era torneo davvero senza di lui. Sapeva già tutto, prima che tutto incominciasse.  E ti informava senza segreti inutili, ti raccontava, ti sorprendeva per quanto sapesse di tennis, di sport e di tutto quello che ruotava attorno al nostro sport.  Era competente, capiva il tennis e lo amava. Gli piaceva conoscere e adorava chiedere, informarsi, fare domande quasi sempre sensate. Sembrava proprio un bravo giornalista, e forse lo sarebbe diventato se avesse avuto davvero voglia. Non c’era articolo di giornale che non iniziasse senza aver sentito anche un po’ Eddy. La sua presenza ai tornei internazionali del nostro club era una costante, un classico, con una storia antica e bellissima. Lui c’era già negli anni 90 e poi dopo e sempre fino alle nostre ultime edizioni. Con il suo pass “guest” che era un classico del torneo e che gli preparava come sempre Angelo Chiaiese. I tornei al Tennis Napoli erano i più importanti per lui, ed erano anche l’occasione per stare di più insieme e per parlare di tennis. Poi, Eddy iniziava il suo tour in giro per il mondo, instancabile viaggiatore, seguendo i tornei in tutti i continenti. Lo vedevamo in prima fila in tribuna a Barcellona e poi a Montecarlo, naturalmente a Roma, al Roland Garros. Per il tempo e la passione dedicata al tennis avrebbe potuto fare mille lavori importanti nel mondo del tennis. Ma era solo un innamorato del nostro sport e a lui questo bastava. Si sentiva felice nel Grande Circo delle Racchette ed era ricambiato nell’affetto. Non c’è tennista che non gli abbia voluto bene, che non lo salutava con calore in giro per i tornei del mondo. Carlos Moya in particolare, anche quando era numero 1 del mondo, e poi Nicolàs Almagro, forse il suo migliore amico. Proprio quei tennisti spagnoli che amavano più di tutti la sua compagnia, la sua allegria, il suo modo di scherzare, ovunque e comunque.

Potremmo fare mille esempi, ne basta uno, un meraviglioso ricordo di Marco Postiglione: “Agli Internazionali d’Italia di Roma, qualche anno fa, nella sala ristorante del Foro Italico ero a pranzo con Edmondo. Poi entra Rafa Nadal, accompagnato da un codazzo di amici e da un brusio di ammirazione in sala. Il campione spagnolo si ferma al nostro tavolo e invita Edmondo a pranzare con lui. Ma il nostro Eddy, sincero e con i suoi modi spicci e unici, gli risponde secco: Non vedi che sto già pranzando con un mio amico?  Rafa sorride e si scusa. Pochi giorni dopo Eddy sarà a Parigi per applaudire il decimo trionfo di Nadal. E in tv, in mondovisione, quando inquadrano lo zio Toni esultare per la vittoria di suo nipote, riprendono anche Eddy al suo fianco, il primo a congratularsi e a essere abbracciato per il clamoroso trionfo di Rafa”.

Non abbiamo mai capito se Eddy fosse più tifoso dei giocatori azzurri o proprio degli spagnoli. Glielo abbiamo chiesto mille volte ma lui su questo non si è mai davvero sbilanciato. E in fondo oggi non serve più saperlo. Quel ragazzo cresciuto con noi, che faceva parte di noi, amico di tutti noi, che conosceva e amava il tennis come forse nessuno se ne è andato all’improvviso lasciandoci un vuoto enorme. Ci resta il ricordo del suo vociare ritmato, delle sue intuizioni, della sua ingenuità di ragazzo mai davvero cresciuto che si trasformava in competenza. E ci resta un pass “guest” che un giorno ci ha lasciato per ricordo dopo un torneo al Tennis Napoli, rinunciando per una volta alla sua immensa collezione iniziata quando era poco più di un bambino. Oggi il nostro tennis, noi senza di te, abbiamo scoperto una cosa che forse non sapevamo o che avevamo dimenticato: siamo ancora una famiglia fatta di passione, di sport e di buoni sentimenti. Siamo amici tuoi.

Marco Lobasso

Scroll to top